GIORNATA DEL RCORDO 2021: UN FUMETTO PER RICORDARE - Destra Brenta
877
post-template-default,single,single-post,postid-877,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive

GIORNATA DEL RCORDO 2021: UN FUMETTO PER RICORDARE

Vicenza/Bassano del Grappa – In vista della Giornata del Ricordo le associazioni CulturaIdentità-DestraBrenta, Vicentine per Norma Cossetto e Comitato 10 Febbraio hanno fatto dono alla Biblioteca Bertoliana di Vicenza e alla Biblioteca Civica di Bassano di alcuni fumetti e di un libro che trattano del dramma delle foibe e dell’esodo istriano-dalmata. 

I testi sono:

– Foiba Rossa. Norma Cossetto, storia di un’italiana (http://www.ferrogallico.it/prodotto/foiba-rossa-norma-cossetto-storia-di-unitaliana-nuova-edizione-ampliata/);

– Nino Benvenuti. Il mio esodo dall’Istria (http://www.ferrogallico.it/prodotto/nino-benvenuti-il-mio-esodo-dallistria/);

– Norma Cossetto. Rosa d’Italia (http://www.ecletticaedizioni.com/newsite/prodotto/norma-cossetto-rosa-ditalia/).

Grazie all’istituzione della Giornata del Ricordo il dramma delle popolazioni italiane del confine orientale è diventata una solennità civile nazionale italiana, è entrata “ufficialmente” nella memoria comune di tutti gli italiani. Affianco all’istituzionalizzazione, l’approfondimento del dato storiografico ha messo in luce come le dimensioni e la drammaticità dell’evento siano state per troppo tempo sottovalutate. Ciononostante permangono tentativi ideologici negazionisti o giustificazionisti: è per questo che le nostre associazioni sentono il bisogno di ravvivare la memoria -storica e simbolica- di questi fatti.

Dichiara Alessandro Galvanetti, responsabile provinciale di CulturaIdentità Vicenza e promotore dell’iniziativa: “Il nostro scopo è quello di ricordare la tragedia delle foibe e dell’esodo giuliano dalmata, la tragedia italiana in un secolo (il Novecento) disseminato di tragedie. Il mezzo che abbiamo scelto voleva essere allo stesso tempo elevato culturalmente ma anche moderno e facile da raggiungere, soprattutto ai più giovani, per questo la scelta del fumetto”. 

Alla donazione alla biblioteca bassanese ha partecipato anche il consigliere comunale delegato alla Biblioteca Civica, Gianluca Pietrosante, di Fratelli d’Italia, il quale dichiara: “Dopo quasi 70 anni da questi tragici eventi è necessario guardare questi eventi con occhio distaccato, storico, superando l’odio di parte poiché le vittime erano nostri connazionali, colpevoli solo di essere italiani”.

 

Fabrizia Tonello, portavoce di Vicentine per Norma Cossetto, prosegue: “Nonostante la recentissima intitolazione a Norma di una piazza nel comune di Vicenza, crediamo sia necessario fare ancora molto per portare la testimonianza di tutti quei martiri d’Italia che hanno sofferto nelle tragedie del Confine Orientale”.

Conclude Piero Sartogo, responsabile provinciale del Comitato 10 Febbraio: “Il Comitato 10 Febbraio di Vicenza vuole ricordare la barbarie delle foibe e la tragedia di migliaia di persone perseguitate e uccise solo perché avevano la “colpa” di essere italiane. Per troppi anni la drammatica vicenda delle foibe non è stata adeguatamente commemorata quando invece è doveroso che il racconto delle atrocità compiute a danno dei nostri connazionali sia vivido nella nostra memoria”.

Alessandro Galvanetti

CULTURAIDENTITA’-DESTRABRENTA

339 4614354 – info@destrabrenta.it

Fabrizia Tonello 

VICENTINE PER NORMA COSSETTO

Piero Sartogo

COMITATO 10 FEBBRAIO

No Comments

Post A Comment